image_pdfimage_print

Elezioni dirette del Parlamento europeo

Il diritto dei cittadini comunitari a eleggere i propri rappresentanti al Parlamento europeo (PE) è il frutto di una lunga battaglia politica promossa contestualmente all’avvio del processo di integrazione. A favore delle elezioni europee ha militato una pluralità di soggetti, mossi da motivazioni diverse e talvolta tra loro inconciliabili, classificabili in due categorie ben distinte: […]

Leggi tutto >

Euro

“Euro” è la denominazione della moneta comune europea, in sostituzione della precedente Unità di conto europea (European currency unit, ECU). Questa denominazione fu decisa dal Consiglio europeo di Madrid, contestualmente al raggiungimento dell’accordo politico che dava il via, il primo gennaio 1999, alla terza fase dell’Unione economica e monetaria (UEM). Già il Trattato di Maastricht […]

Leggi tutto >

Eurobarometro

Eurobarometro (EB) è il nome dato alla prassi ormai affermatasi dal 1974, dopo un test effettuato nei paesi del primo Allargamento della Comunità datato 1973 e alcuni altri sporadici precedenti, di effettuare sondaggi di opinione, generalmente con cadenza semestrale, promossi dalla Commissione europea sulla base sia di domande generali inerenti il processo di integrazione (v. […]

Leggi tutto >

Eurocomunismo

Il termine “eurocomunismo” divenne familiare nella pubblicistica e nel dibattito politico europeo degli anni Settanta per indicare sinteticamente la linea di distinzione e autonomia tenuta in quel periodo da alcuni partiti comunisti dell’Europa occidentale (segnatamente quello italiano, quello spagnolo e quello francese) rispetto all’Unione Sovietica. Uno dei fattori determinanti all’origine della tendenza “eurocomunista” risiedeva in […]

Leggi tutto >

Eurocorpo

Il 59° vertice franco-tedesco (La Rochelle, 21-22 maggio 1992) costituisce l’Eurocorpo quale «grande unità a vocazione europea» per fornire all’Unione europea (UE) una «capacità militare propria» (Déclaration sur la création d’un Corps d’Armée franco-allemand à vocation européenne). Ne era il nucleo la Brigata franco-tedesca, operativa dal 1991, e creata con l’istituzione del Consiglio di sicurezza […]

Leggi tutto >

Eurojust

Nell’ambito della Cooperazione di polizia e giudiziaria in materia penale prevista dal cosiddetto “terzo pilastro” (v. Pilastri dell’Unione europea) dell’Unione europea, il Consiglio europeo di Tampere dell’ottobre 1999, al fine di rafforzare la lotta contro le forme gravi di criminalità organizzata (v. anche Lotta contro la criminalità internazionale e contro la droga), spesso opera di […]

Leggi tutto >

Europa a “cerchi concentrici”

Con l’espressione “cerchi concentrici” s’intende descrivere una particolare e originale modalità di sviluppo del processo d’integrazione comunitaria (v. Integrazione, teorie della). Fino dalle sue origini, l’integrazione è stata pensata come metodo graduale e progressivo per mettere in comune, tra gli Stati membri, con il tempo progressivamente aumentati a seguito di ben cinque allargamenti (v. Allargamento), […]

Leggi tutto >

Europa “a geometria variabile”

Con l’espressione “Europa a geometria variabile” si designa un modo di Integrazione differenziata che implica il permanere di asimmetrie nella struttura integrativa, e di conseguenza la realizzazione di una separazione permanente tra gruppi di Stati membri basata su differenti livelli di integrazione. A differenza, quindi, del concetto di Europa “a più velocità”, in questo caso […]

Leggi tutto >

Europa “a più velocità”

Con l’espressione “Europa a più velocità” si intende un modello di Integrazione differenziata in cui a un gruppo di Stati è concesso, in modo consensuale, di procedere alla realizzazione di un grado maggiore di integrazione in un determinato settore, mentre gli altri paesi membri procederanno sulla stessa via ma ad un ritmo più lento, perché […]

Leggi tutto >

Europa “alla carta”

L’espressione “Europa alla carta” indica un modo di Integrazione differenziata secondo cui i vari Stati membri hanno la facoltà di selezionare – in analogia con chi sceglie dal menu di un ristorante – il settore politico al quale vorrebbero partecipare, conservando al tempo stesso un numero minimo di obiettivi comuni. In questo caso quindi, non […]

Leggi tutto >