image_pdfimage_print

Vogel, Hans-Jochen

V. nacque il 3 febbraio 1926 a Gottinga, da Caroline (nata Brinz) e Hermann Vogel, lettore e professore di allevamento del bestiame e produzione casearia all’Università di Gießen. Ha un fratello minore, Bernhard, nato nel 1932. Cattolico praticante, sebbene sia divorziato, ha un figlio e due figli dal primo matrimonio con Ilse Leinering, con cui […]

Leggi tutto >

Voisin, André

V. (nato Bourgeois; Neuilly-sur-Seine 1912-Parigi 1990) entra all’École normale d’instituteurs d’Auteuil, poi insegna un anno a Gennevilliers. È chiamato come segretario del conte di Parigi, all’epoca in esilio a Bruxelles, e avvia una collaborazione con il “Courrier royal”, un bollettino creato dal pretendente al trono per distinguersi dall’Action française. V. si impegna nel movimento monarchico […]

Leggi tutto >

Von Der Groeben, Hans

G. (Langheim/Krs. Rastenburg 1907-Rheinbach 2005), dopo aver conseguito la maturità, nel 1925 intraprende gli studi di ingegneria presso la Technische Hochscule di Berlino. Trascorre un anno come tirocinante alla Siemens dopo il quale decide di abbandonare l’ingegneria e di studiare diritto ed economia politica, prima a Berlino e poi a Bonn e Gottinga. Nel 1933 […]

Leggi tutto >

Voto all’unanimità

Il voto all’unanimità costituisce uno dei tre metodi di deliberazione del Consiglio dei ministri previsti dall’articolo 205 del Trattato istitutivo della Comunità europea (CE) (v. Trattati di Roma). Tale disposizione non definisce la nozione di unanimità, che d’altronde è del tutto intuitiva, ma si limita a prevedere che le astensioni dei membri del Consiglio presenti […]

Leggi tutto >