Il progetto del Dizionario storico dell’integrazione europea (Dizie) si è avvalso della collaborazione di gruppi redazionali in ciascun paese europeo, i cui referenti principali appartengono alla rete delle relazioni scientifiche che le due università LUISS “Guido Carli” di Roma e l’Università “Suor Orsola Benincasa” di Napoli, insieme al Centro Studi sul Federalismo di Moncalieri, hanno promosso e promuovono attraverso i loro istituti di ricerca. Grande attenzione è stata rivolta anche alle più significative personalità degli Stati membri e della Commissione europea che hanno contribuito al processo di formazione e di consolidamento dell’Unione, al fine di approfondire, sia da un punto di vista storico che istituzionale, le procedure, gli stili e modi di lavoro delle strutture amministrative e burocratiche europee.

Il progetto del Dizionario si è avvalso di una direzione scientifica, di un coordinamento editoriale e di referenti esterni.

Direzione

Piero Craveri è professore emerito di Storia Contemporanea presso l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli e membro del collegio docenti del corso di dottorato di ricerca in Storia Politica Comparata dell’Europa del XIX e XX secolo presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Bologna.

Umberto Morelli è docente di Storia delle relazioni internazionali e di Governance internazionale e integrazioni regionali presso il Dipartimento di Culture Politica e Società e presso la Scuola Universitaria Interfacoltà in Scienze Strategiche dell’Università degli Studi di Torino. E’ titolare della Cattedra Jean Monnet presso l’Università degli Studi di Torino.

Gaetano Quagliariello è professore ordinario di Storia dei Movimenti e Partiti Politici presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università LUISS Guido Carli di Roma, membro del collegio docenti del corso di dottorato di ricerca in Storia politica dell’età contemporanea secc. IX e XX presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Bologna, codirettore della rivista “Ricerche di Storia Politica”, il Mulino, Bologna, e della rivista “Ventunesimo Secolo”, Luiss University Press, Roma.

Coordinamento editoriale

Dal 2001

Maria Elena Cavallaro, docente di Storia delle Relazioni Internazionali presso la Luiss Guido Carli. Ha conseguito il dottorato di Ricerca in Storia politica dell’Età Contemporanea presso l’Università degli Studi Bologna.

Dal 2005 al 2013

Jessica Fedele, dottore di ricerca in Scienze storiche presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Padova con una tesi dal titolo: Le origini della Südtiroler Volkspartei (1945- 1948).

Dal 2001 al 2005

Pierpaolo Naccarella, laureato in Scienze Politiche presso la LUISS “Guido Carli” di Roma, è caporedattore della rivista Ventunesimo Secolo, è stato coordinatore scientifico e amministrativo della ricerca “Memoria e rimozione della II Guerra Mondiale nella identità delle democrazie europee” cofinanziata dal MIUR e della ricerca “Partiti politici e strumenti tecnologici” nell’ambito delle iniziative COST patrocinate dall’Unione europea.

Alessandro Serafini, dottore in Storia dell’arte presso l’Università Cà Foscari di Venezia, con una tesi dal titolo: “Giovan Francesco Caroto a Verona: documenti, committenze, iconografie”, è stato membro della redazione dell’Enciclopedia italiana Treccani. Ha curato in particolare la Storia della Scienza e l’Enciclopedia Federiciana, entrambe le opere sono il risultato di una larga collaborazione europea.

Dal 2009

Filippo Maria Giordano, titolare di un Modulo Jean Monnet (Il Ruolo storico della religione nel processo di unificazione europea), è professore a contratto dell’Università degli Studi di Torino e ricercatore del Centro Studi sul Federalismo. È stato assegnista di ricerca presso la Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento Sant’Anna di Pisa dal 2012 al 2016.

Referenti esteri

Per ogni paese, è stato identificato un referente, il cui compito è quello di svolgere attività di consulenza, di selezione delle voci, di supervisione delle stesse, di mantenimento dei contatti con i vari redattori individuati all’interno del proprio paese.

  • Francia: Frédéric Attal, maître de conférence presso l’Ecole Normale Supérieure de Cachan
  • Benelux: Michel Dumoulin, Jean Monnet Fellow presso l’Università cattolica di Louvain.
  • Gran Bretagna: Piers Ludlow, lecturer di Storia delle Relazioni Internazionali presso la London School of Economics and Political Science
  • Germania: Patricia Chiantera Stutte, Jean Monnet Fellow presso l’Istituto Universitario Europeo di Fiesole
  • Spagna: Maria Elena Cavallaro, dottore di ricerca in Storia Politica Comparata dell’Europa del XIX e XX secolo presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Bologna, e Antonio Moreno, professore associato di Storia Contemporanea presso l’Università Complutense di Madrid
  • Portogallo: Jose Magone, lecturer di Storia dell’integrazione europea presso l’Università di Hull (GB)
  • Nord Europa: Thorsten Boring Olesen, Jean Monnet Fellow presso l’Università di Aarhus.
  • Est Europa: Carlo Gallo, Dottore di ricerca presso la London School of Economics and Political Science.